giovedì 29 dicembre 2011

Timeo Danaos et dona ferentes.......

Ero giovanissima, quando studiavo latino......Timeo Danaos et dona ferentes.....traduzione
                                                      Temo i Greci anche se portano doni

e feci mia questa frase.....non mi sono fidata mai di nessuno!  Non so perchè il Cavallo di Troia con i suoi guerrieri nella pancia mi è sempre rimasto in testa.......e facevo bene!

mah!.... io, che credevo di essere  infallibile....ultimamente sono stata......bugerata? imbrogliata? non so  come dire....cascata nella rete delle finte offerte....e poi di un grosso ente....,
e questa volta non ho visto nulla bello, splendido, affascinante come vedo sempre.....gli occhi si sono appannati....
i vantaggi sono solo per chi ce li propone....

Non fidatevi mai di questi vantaggi che sono poi inesistenti o di qualcosa regalato senza apparente motivo....
Non  dovete credere  alla colomba bianca con il ramoscello d'olivo, sorridono le persone false e di questi tempi ce ne sono troppe....fermatevi in tempo.....  prima  di aderire informatevi................attenzione a non dire  " Si"  al telefono....esistono firme vocali....siate prudenti......
                               non sono sempre una che vede i raggi del sole, qualche nero acquazzone c'è anche per me......pazienza||!
r 

Italia mia...Punta Volpe , ( Porto Rotondo) Sardegna

Punta Volpe posizionata su di una lingua di terra, tra i più belli angoli  dell'intera isola  è un villaggio tutto con case e villette in pietra viva: . Si trova tra Porto Rotondo e il Golfo di Marinella.

I fiori di bouganville colorano vivaci quasi tutto il villaggio, gli appartamenti sono tutti dei gioielli...Ho avuto la fortuna di andarci più volte, anche perchè mio fratello Edoardo ha un piccolo appartamento delizioso con un terrazzo che si affaccia sul mare.


Dal villaggio , poco distanti  , si può accedere a spiagge bianchissime, .....e ad un mare stupendo e pulitissimo.  E' solo a due chilometri da Porto Rotondo.....

Vale la pena di visitare questo piccolo villaggio, tranquillo e sereno.

Rispondo a Barbara Vella........

Sono rimasta piacevolmente sorpresa del tuo commento sul mio blog, però non ti ho risposto  prima perchè non ho la tua email, nè il tuo telefono...Mandamelo  per posta, per cortesia.       Sono contenta che fai parti dei membri di Fantasia Tunni.

Approfitto per inviarti gli auguri più affettuosi per il nuovo anno.                 
                                                  Tunni

mercoledì 28 dicembre 2011

pensiero romano....

      .......ciài....poco da zazzà.....

                      chi non comincia, non finisce!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    non bisogna fare come il gatto, davanti alla palla di vetro, che desidera i pesci....ma non vuole bagnarsi le zampe.!!!!


venerdì 23 dicembre 2011

Riflessioni......noci

                            ,,,Dio ci ha dato le noci.......



   ...ma non belle e sgusciate.......

mercoledì 21 dicembre 2011

Italia mia....." Orvieto"

Orvieto......un enorme  piattaforma in tufo....nata da un'azione eruttiva di alcuni vulcani
Arrivando da lontano notiamo questa cittadina appoggiata su questa altura....sembra invogliarci ad una visita.

A presidio di una ricca valle  Orvieto si erge maestosa su una rupe tufacea ( mt.325) da cui spicca il bellissimo ,policromo Duomo.                     Il ricordo della presenza etrusca è in ogni angolo della città-


Gli edifici più interessanti sono comunque medievali, Il Palazzo del Capitano del Popolo e il Palazzo dei Papi


tappeto di mosaico intorno al Duomo
Ceramiche artistiche del luogo


 Il Duomo
Il Duomo fu eretto dopo il miracolo dell'ostia insanguinata.
Alla fine del 200 iniziarono i lavori dello splendido Duomo, dalla preziosa facciata  a trittico, ricoperta da mosaici e sculture. All'interno di questo scrigno, almeno due gioielli, i grandiosi affreschi rinascimentali di Signorelli e il Reliquario del Miracolo di Bolsena, un capolavoro di orificeria di Ugolino di Vieri. Vicinissimo al Duomo è il quartiere medievale con la Chiesa di S:Andrea.. Non va dimenticato il Pozzo di S.Patrizio

Tutta Orvieto conserva un fascino notevole con i propri vicoli stretti, gli alti edifici di tufo,il silenzio, i colori composti delle ceramiche esposte fuori dei negozi.
La festa più notevole della città è la Palombella che si svolge a Pentecoste....una colomba bianca legata con nastri a un cavo d'acciaio viene fatta scendere tra scoppi di mortaretti davanti a Duomo.
Famosi gli insaccati di maiale ed il vino Orvieto Doc.
Dopo tanti anni di assenza ha avuto occasione ultimamente di rivederla. Credetemi è proprio bella!

martedì 20 dicembre 2011

Perla di saggezza

.........ben fatto.......è meglio di ben detto........!

lunedì 19 dicembre 2011

Ricetta...cotolette di melanzana

Ingredienti:  500 gr. di melanzane chiare
                   fontina , 60 gr.a fette
                  spalla cotta 50 gr. a fette
                  uova 2, pangrattato 4 cucchiai,olio, sale fino

preparazione:

                 Sbucciare le melanzane, tagliatele a fette , mettetele in una ciotola riempita con acqua fredda salata e lasciatele a bagno per 10 minuti.

Sgocciolatele e asciugatele bene, appoggiatele su un tagliere e distribuite su metà delle fette la spalla e la fontina.  Chiudete a sandwich con l'altra metà delle fette di melanzane e premere bene.    Rompete le uova in una fondina, unite un pizzico di sale fino, battetele con la forchetta per amalgamare i tuorli e gli albumi.   Allargare il pangrattato su un pianto piano.   Passate il sandwich di melanzana prima nell'uovo poi nel pangrattato, facendolo aderire bene sopratutto lungo i bordi...In una padella larga fate scaldare l'olio e friggetevi le cotolette di melanzane,un paio per volta....   quando saranno ben dorate su entrambi i lati, scolatele e appoggiatele su carta da cucina per eliminare l'unto in eccesso e tenetele in caldo.



Volendo potrete servirle anche con un po' di sughetto sopra.

sabato 17 dicembre 2011

A U G U R I !

.........a tutti  i miei lettori fedeli ed a chi per caso è entrato nel mio blog......auguro un meraviglioso natale e tanta, tanta fortuna per il nuovo anno!

             T U N N I

venerdì 16 dicembre 2011

Ricetta....mele meringate...



          Ingredienti: mele  150 gr.
                           albume d'uovo 1
                           zucchero a velo 10 gr.
                           succo di limone 15 gr. 


                                                                   preparazione:

Versare in un tegame di pirofila un paio di cucchiaiate di acqua e il succo di limone, collocatevi le mele tagliate a fette alte circa 1 cm., spolverizzate abbondantemente di zucchero.
Cuocetele in forno moderato fino a quando la polpa sarà diventata tenera,  ritirate dal forno e lasciate intiepidire.   Montate a neve fermissima l'albume d'uovo, distendendo leggermente sulle mele da ricoprirle completamente e farlo rassodare in forno tiepido....servire nel recipiente stesso.

Buon Natale



......Buon Natale......

é troppo presto?






mercoledì 14 dicembre 2011

Riflessione.....vita...

       A nessuno la vita è stata data in possesso....

                 a tutti in usufrutto......



non sprechiamola......" damose " da fa!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ricetta.....Cacciatora di pollo e piselli"

                       Ingredienti: 


pollo circa 500 grammi

pomodori pelati 200 gr.

1 cipolla piccola, sedano 1 costa, 1 carotina

1 spicchio d'aglio, piselli surgelati 200 gr.

olio 3 cucchiai, sale fino


preoarazione: Togliere i piselli dal freezer e versateli in una tazza  con acqua fredda.     Tagliare a pezzi il pollo e tritare cipolla, sedano carotina ed aglio.  In una casseruola, possibilmente di terracotta, versare l'olio e fatevi rosolare prima le verdure per 5 minuti, poi unite i pezzi di pollo facendoli dorare su tutti i lati.  Unire i pomodori  pelati ed i piselli ben scolati....salate, incoperchiate e far cuocere per 40 minuti a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto.

lunedì 12 dicembre 2011

Italia mia....." Sperlinga " Sicilia

Sperlinga---- partorito dalle roccie..è solo un piccolo centro rurale, digradante da un'altura dominata da un castello medievale e immerso in una campagna solitaria.  Ma basta risalire la cima del colle, attraverso il paese,per  trovarsi di fronte ad uno spettacolo insolito:  la roccia viva è costellata di aperture, a guisa di porte e finestre, allineate lungo ripidi sentieri, con scale e recinti per gli animali, il tutto intagliato nella roccia

Anche il castello medievale, al quale si arriva attraverso una lunga e ripida scala intagliata nella rupe, è composta da parti di roccia naturale scavata e modellata, completate da parti costruite sempre con lo stesso materiale


Anche a Sperlinga, come in tutti i luoghi in cui c'è la consuetudine di abitare  in caverna, qualcuno ha cercato di dare un tono aulico alla propria casa grotta, costruendo all'esterno una facciata e trasformandola apparentemente in un palazzo, vedi palazzo Oneto.


Ho visitato questo piccolo centro qualche anno fa....non so se ancora fanno il presepio vivente a Natale, perchè non ci potrebbe essere un luogo più indicato. Girando la Sicilia , non trascurate di andare a vedere questi paesi, piccoli, carini che raccontano vita passata, ma sempre affascinante.



Ricetta.....Cannelloni ai funghi porcini

.....Per 4 persone.
     Calcolare tre cannelloni  cadauno, se ne mangerebbero anche di più....ma facciamo i bravi!

    Ingredienti  3  etti di bollito, magari avanzato il giorno prima
                      3  etti di funghi porcini rosolati in padella con olio e spicchio di aglio
                      besciamella,  delle crepes oppure anche  dei quadrati di pasta tipo lasagna. Le crepes sono più delicate e gustose.
                      parmigiano q.b. burro                     Nel mixer tagliare a pezzi il bollito e frullare insieme ai funghi  porcini già rosolati
                     aggiungere un paio di cucchiai di parmigiano

                     Montare i cannelloni con una dose giusta di composto di cui sopra, mettere in una terrina da forno con besciamella e abbondante parmigiano., e due riccioli di burro....
                     Mettere in forno a 180 gradi per 20/25  minuti.
                     E' facile  ma gustosissima....mi direte grazie. Ciao ciao!

martedì 6 dicembre 2011

Riflessione......sole


  ...anche il sole, ogni tanto...nel suo cammino ha bisogno di una piccola sosta........................!!!!!

Ricetta......asparagi al prosciutto

                                                                                Far cuocere gli asparagi in un largo tegame con
                                                                                poca acqua salata,
                                                                                Scolarli ancora al dente.
                                                                                Irrorarli di burro sciolto a parte, avvolgerli a due
                                                                                a  due  in una fetta di prosciutto e passare questi involtini nella farina e poi nelle uova sbattute con una presa di sale, infine farli dorare in un tegame con una noce di burro.
A parte far colorire un po' di burro in un tegamino , poi unire del parmigiano e del pangrattato, mescolare e versare sugli asparagi prima di servire.


lunedì 28 novembre 2011

Aforisma...fare

       Le persone possono dubitare di ciò che dici.....



 ma crederanno a ciò che farai.................................
                                                       ( Lewiss Cass )

domenica 27 novembre 2011

Riflessione vita




     La vita è troppo importante per lasciarla nelle mani del destino...........! 
                                                                                    ( Walter Moers)

giovedì 24 novembre 2011

riflessione......." felicità"


.......accontentiamoci della serenità.........

             ....la felicità ogni tanto va a farsi una passeggiata........!

martedì 22 novembre 2011

una giornata no.............



     Capita!!!!!!!!!!!!!!!quando non hai idee.....perchè è un giorno nero................
                                 cerchi idee  dagli altri, se non altro per rasserenarti e divertirti.....


                                curiosando qua e la, mi sono soffermata sui...colmi...

Quale è il colmo per un naufrago?

stare il mezzo al mare e avere  il morale a pezzi


Quale  è il colmo per un calvo?
avere un diavolo per capello...

Quale è il colmo per uno spago?
essere giù di corda...

....che si capisce che oggi la pioggia ha prevaricato il sole che vedo sempre?

 ....................sono umana!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


lunedì 21 novembre 2011

Italia mia....." Ospedale del Ceppo di Pistoia"

Vi segnalo  una curiosità che molti conoscono ed altri no........A Pistoia nella Piazza Giovanni XXIII, sorge il leggendario Ospedale del Ceppo oggetto nei secoli di numerose trasformazioni ed ampliamenti.   Questo Ospedale è arricchito da un loggiato aggiunto nel 1514 di un agile loggiato bruneschelliano ornato da una lunga banda di policrome terrecotte smaltate raffiguranti le Opere della Misericordia......è da vedere...è la caratteristica più originale dell'edificio . Si tratta di un lungo fregio, suddiviso in sette pannelli istoriati, uno spettacolare " Canto del Cigno"della Produzione Robbiana, in terracotta vetrificata.  Mai luogo di cura e di assistenza ebbe insegna più illustre e pertinente, nè l'arte dei Della Robbia partorì opera più vasta.


alcuni dettagli

sabato 19 novembre 2011

riflessione.....pesci


........solo i pesci...."morti".....seguono la corrente del fiume...


Ricetta...." Pollo allo zenzero con riso al burro"

Ingredienti per il pollo: 1 pollo ( eventualmente anche coscette)
                                       4 spicchi di aglio, 1 cipolla
                                       1 radice di zenzero
                                       2 bicchieri di latte di soia o di mandorle
                                       1 bicchiere di olio di semi
Ingredienti per il riso:    400 gr.di riso basmati o arborio
                                       150 gr. di burro
                                       10 chiodi di garofano
                                       1 cucchiaio di cannella

Procedimento per il pollo

Soffriggere la cipolla tagliata a Julienne con l'aglio tritato ( o intero se volete toglierlo) e lo zenzerio grattuggiato, fate appassire il tutto , aggiungete il pollo tagliato in piccoli pezzi,  fare cuocere il tutto per 8/9 minuti ed unire il latte, completate la cottura del pollo e servitelo con il riso caldo.
procedimento per il riso:
Bollite il riso tenendolo un pochino al dente,  dopodichè in una piccola pentolina stemperate il burro con i chiodi di garofano e la cannella...aggiungerlo  al  riso, saltatelo per 2/3 minuti e portatelo  in tavola caldo con il pollo.
radice di zenzero
                                     

domenica 13 novembre 2011

Ricetta......Polpettine di luganega con le patate in umido"

Ingredienti per 4 persone: 300 gr- di luganega
                                          3/4 patate
                                          6/7 pomodori da sugo freschi
                                          soffrittino misto di cipolla sedano, carota
                                          olio peperoncino, sale
                                          una noce di burro
                                          mezzo bicchiere di vino rosso
                                         
                                          1 sottiletta
                                           semi di
                                           finocchio



 --  preparazione: In una pentola mettere olio ( 4 cucchiai ) burro e il soffrittino. Soffriggere e  aggiungere un passato di pomodori freschi , privi di buccia.      Tagliare  le patate a tocchetti e dopo averle lavate  versarle nella pentola nel pomodoro.,  Aggiungere mezzo bicchiere di vino rosso, il peperoncino e i semi di finocchio.  Intanto preparare le polpettine di luganega, piccole piccole della misura della circonferenza  del budello cioè di circa 2 cm. senza aggiungere altro , niente formaggio, niente pane  strizzato, niente sale e pepe. A metà cottura delle patate versarle nel sugo e cuocere per circa un quarto d'ora. Assomiglieranno un pochino allo spezzatino con le patate.  Aggiungere alla fine una sottiletta nel sugo.

martedì 8 novembre 2011

rIcetta......" Involtini di tacchino e luganega"

      Tagliare  a fettine un bella melanzana e dopo averla  fatta riposare con un po' di sale per togliere l'amaro.....grigliare ....

 400 gr, di fettine di tacchino o anche di pollo, Batterle per schiacciarle-  per 4 persone

Appoggiare su ogni fettina un fetta di melanzana , un 6 cm di luganega, rotolare ad involtino e fermare con uno stecchino.   Verrà un involtino cicciotto.



Rosolare con olio e burro ed uno scalogno tritato. A  metà cottura spruzzare un pochino di vino e lasciare evaporare. Non mettere sale perchè la luganega è sempre un pochino saporita. Preparare a parte un'altra melanzana cucinata con olio,aglio e due cucchiai di pomodoro, salare e pepare..  . Presentare in tavola con un  fondino di melanzane e poggiare sopra l'involtino. Spolverizzare del prezzemolo fresco.  Semplici e buoni.