martedì 31 gennaio 2012

qualche ideuzza per il futuro


non siamo mai contenti.......sogniamo cose nuove....sempre.....ma è anche giusto così.....
corriamo corriamo,  però,  senza godere di quello che è presente, sperando nel futuro......
vi faccio vedere qualche ideuzza fantasiosa

diciamo....motocicletta?
barca







villino sul mare
 

auto....a giorno


condominio marino
siamo sicuri che queste  idee ci piaceranno?

Lasciamo dormire il futuro come merita, non svegliamolo prima del tempo e godiamoci quello che abbiamo ora.......
 

treno elettrico


lunedì 30 gennaio 2012

Italia mia......Portovenere " Liguria

 

Un giorno, Dio, di buon umore, decise di creare un borgo incantevole in Liguria.......così nacque Portovenere.         All'estremo lembo della Riviera di Levante, in una magnifica baia di fronte all'isola di Palmaria, si allaccia il borgo di Portovenere.    Domina sul borgo il Castello, grandiosa opera di architettura militare eretta nel xvi sec. su preesistenti opere romane , bizantine e medievali.

Al vertice di una scalinata la collegiata di San Lorenzo e a picco sul  mare, su di uno sperone roccioso, si trova la chiesa di San Pietro con pietre bianche e nere.   Non solo è un buon esempio di stile gotico-genovese ma anche uno dei luoghi più affascinanti e integri della Riviera di Levante.

Questa cittadina vanta antichissime origini. L'abitato si sviluppa attorno alla Via Capellini, su cui si affacciano bei portali scolpiti in ardesia e dove si ergono le case altissime e variamente colorate., sviluppate in altezza per esigenze di spazio.
Dalla chiesa di s. Pietro si gode un vasto panorama, l'impressione che si prova da qui è indimenticabile,  non c'è angolo, isolotto, promontorio fino alle lontane Apuane che la vista non riesca ad abbracciare

Dal punto di vista gastronomico, si possono gustare la zuppa di datteri di mare e il polpo cui è dedicata una sagra a settermbre.

Portovenere  dal 1997 è patrimonio dell'Unesco.


sabato 28 gennaio 2012

Ricetta ......" Strudel con carciofi"

Ingredienti.  1 rotolo di pasta sfoglia
                     3 carciofi
                     1 spicchio d'aglio, olio,  parmigiano                    
                     50 gr. di prosciutto cotto
                     20 pistacchi, sale e pepe
                     100 gr. di provola bianca

preparazione   :soffriggere i carciofi con olio ed aglio a fettine sottilissime
                      tagliare a dadolini  la caciotta e il prosciutto
                      tritare i pistacchi
       
       Appoggiare su di una terrina la pasta sfoglia   lasciando la carta da forno...
       mescolare la farcia sopra preparata , coprire la pasta con la stessa e chiudere a pacchetto


       spolverizzare con del parmigiano e mettere al forno a 180 ° per circa 40 minuti  .        

T

l'allegria tutti i guai porta via.......................



giovedì 26 gennaio 2012

Genitori.......

....quando i genitori fanno troppo per i figli...


      i figli non faranno abbastanza per se stessi....

Uno dei miei lavori......

  Nelle mie intenzioni...... dovrebbe essere mia cognata Frida.....è un quadro molto grande... la distanza non mi ha permesso di fotografarlo bene....

Italia mia...." Il bacio del mare" Civitavecchia


Vi ho già parlato di questa grande statua  che è stata posta nel Piazzale degli Eventi di Civitavecchia...
  Quanto prima sarà rimossa per andare in giro nel mondo.....é da vedere....


 Per curiosità vi faccio vedere come è piccino un bimbo che ho fotografato accanto al piede della infermiera.......

mercoledì 25 gennaio 2012

Italia mia...." Paestum " i templi dorici e dorati

         I templi dorici che dominano su Paestum, immersa nella silenziosa Piana del Sole



sono tre. La Basilicas, il Tempio di Nettuno ed il tempio di Cerere.




La Basilica , forse eretta nel secolo VI a.C. è il monumento più antico. Pur priva  di tetto e di frontone, si alza solenne con tutte le colonne doriche del porticato.
Davanti al tempio si ergono i resti dell'altare sacrificale.


Il tempio più bello e più conosciuto è però quello dedicato a Nettuno.  Il materiale adoperato è il travertino locale che pare assorba la luca del sole.   Il suo  colore, infatti,  è più o meno intenso a seconda che la luce del sole lo colpisca con maggiore o minore intensità.

Il tempio di Cerere ha un portico formato da 34 colonne. Nella zona oltre a numerosi altri ruderi, sono visibili le mura della città greche e  i resti di alcune case di abitazione.
C'è  anche un museo in cui è stato raccolto il materiale rinvenuto negli scavi, vasi , statuette, capitelli lastre tombali dipinte, vasi nuziali significanti l'unità della famiglia, ecc.

Uscendo da Paestum, torniamo al momento attuale.......la zona è ricca di saporitissime mozzarelle......

domenica 22 gennaio 2012

Una frase di Roberto Gervasio.....la vita.....

....la vita è un'avventura con un inizio deciso da altri...

...una fine non voluta da noi e tanti intermezzi scelti a caso dal caso...

sabato 21 gennaio 2012

Riflessione......tutto bene

......ci sono momenti in cui tutto va bene......
                                            ma non  ti spaventare......


                                                                 non dura !!!!!!!!!!!!!

giovedì 19 gennaio 2012

Italia mia..." Bevagna" Umbria

Quando vivevo ancora a Roma....per tanti anni ho vissuto in Via Bevagna.....

Bevagna, curata ed a misura d'uomo,  un gioiello medievale in Umbria....ha un passato ricchissimo di storia. Fu un fiorente Municipio Romano e a ricordarlo ci sono le tracce di un teatro, un anfiteatro, un tempio, un pavimento a mosaico con figurazioni marine.
La piazza centrale, piazza Silvestri





con la sua splendida struttura medievale e gli edifici che le fanno da corona , sopratutto il Palazzo dei Consoli  e le romaniche Chiese di San Michele e San Silvestro .  Questa Piazza è stata scelta più volte come scenario per film in costume.   Una casa in Via Porta Guelfa ingloba parte di un mosaico , che per il soggetto di ambiente marino è riferibile alle terme .   Mura  turrite si snodano per due chilometri impostate su basi romane.

L'edilizia di Bevagna è semplice e rispecchia l'economia rurale ed artigianale del borgo, ma ciò che più interessa osservare è come riescano ancora a sopravvivere alcune tracce dell'antica romanità.








martedì 17 gennaio 2012

proverbio....amor

       in amor....vince chi fugge



.......ma cosa vince ? ......

Ricetta...." Gateau di patate a sorpresa"

Ingredienti: 600 gr. di patate
                   150 gr. di macinato di vitella


                   2 cipolle ,olio
                   100 gr. di scamorza                
                   200 gr. di funghi porcini
                   2 uova. parmigiano, burro,sale, moce moscata
                   2 spicchi di aglio
                   pane grattuggiato
                                                                                        preparazione:
        Soffriggere 2 cipolle con olio a fettine sottilissime
        Insaporire i funghi porcini a dadini con olio e spicchi d'aglio
        Rosolare il macinato con un pochino di vino, sale
        Tagliare a dadini la scamorza
        Lessare le patate e schiacciarle con la forchetta, dopo cotte, miscelamdo due uova battute. una noce di burro e un pugnetto di parmigiano.   Ciò fatto, prendete una pirofila da forno, imburratela e spolverizzate con un pochino di pane grattuggiato....e fate uno strato di patate  ben pareggiato, aggiungere uno strato di cipolle, uno strato di carne, idem di funghi porcini e poi di scamorza a dadini...per ultimo un secondo strato di patate e dei ricciolini di burro con abbondante parmigiano, grattatina di noce moscata....Mettere in forno a 180 gr. per circa 40 minuti
Prima di consumare far riposare 15 minuti.   Si presenterà come una torta farcita.

Ignoranza.....


...tutti sono ignoranti......solo su argomenti diversi...                                                   ( Will Rogers )

lunedì 16 gennaio 2012

.......e M I L L E :::::::::

............e............M  I  L  L  E   !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

si, mille post!  Quando un  anno fa ho iniziato il mio blog, giuro,  ero proprio alle prime aste!!!!!!!!!!! Non sapevo da dove cominciare...........non per la mia giovinezza , ma proprio perchè mi sembrava assurdo che alla mia età e orgogliosamente la dico, quasi 83 anni................... il computer l'avevo guardato da lontano...............non sono espertissima, ma cerco di cavarmela dove posso!.    Da raccontare tanto...............Ho viaggiato, ho cucinato, ho cercato di arricchirmi internamente,...........sono una donna curiosa e tutto mi piace.  Ho fatto mille errori...ma anche tante cose belle.   Chi mi ha letto avrà notato l'entusiasmo che ho per la vita ed ho cercato di trasmettere.....si, entusiasmo !


Tutto quello che ho scritto è stato vissuto in prima persona....e mi piace raccontare.....mi diverte pensare che forse qualche cosa arriva a chi mi legge.  Non so a chi ....ma le 22800 visualizzazioni del mio blog fino ad oggi mi dicono che forse ho dei lettori interessati...che mi continueranno.....diciamo per 20/30 anni ancora....a farmi compagnia.
...mi piace scherzare...Aspetto sempre i vostri commenti e ringrazio tanto chi mi ha inviato delle bellissime parole.....Un abbraccio virtuale a tutti i m iei lettori.

                       Grazie,            Tunni

Scrivere....




........scrivere è un modo di parlare senza essere interrotti........

matrimonio....

            sono contrario a rapporti prima del matrimonio...
perchè fanno arrivare tardi alla cerimonia....
                                                                ( Antonio Ricci)

Riflessione.....albero piegato

.......quando gli alberi chinano la testa.....

                           il vento li ha attraversati.....................

sabato 14 gennaio 2012

Riflessione.......tempo



        ...il tempo distrugge solo le cose costruite ....senza tempo...

Ricetta....polpette di pollo e cipolle......

.Ingredienti: due cipolle di tropea
                   due sovraccosce di pollo lessato e macinato
                   due uova
                   due cucchiai di parmigiano
                   due fette di pan carrè
                   latte , sale,olio

  preparazione:
                   ammorbidire due cipolle a fettine sottilissime o tritate con un pochino di olio per 15
minuti.,, Mettere nel latte le fette di pane. Quando saranno ammorbidite, strizzarle bene bene, ....in una terrina  unire le cipolle cotte,  il pane,   il pollo macinato ,  un uovo intero ed un tuorlo, il parmigiano, sale e formare un impasto.                  .  Formare della polpette, infarinarle e  friggerle. Sono gustose specie quando sono calde.


mercoledì 11 gennaio 2012

Italia mia......Amalfi.....Costiera

Segnalare Amalfi è quasi ridicolo......tutto il mondo conosce questo luogo meraviglioso....ma anche io voglio essere presente nella segnalazione  di questa Amalfi che occhieggia dalle sue terrazze fiorite digradanti sul porto in uno scenario naturale fra i più incantevoli del nostro Paese.
La scarsità dello spazio ha costretto le case una accanto all'altra senza spazi intermedi, con le strade ricavate in gallerie , nei " supportici" o ridotte a strette fessure o a ripide scalette, dove pubblico e privato non sembrano avere confine, bianchissime case in pittoresco disordine.tinteggiate a calce o di colori solari.


 L'ambiente turisticamente più noto è la piazzetta, su cui prospetta la celebre scalinata che conduce alla facciata del Duomo dedicato a S.Andrea. La chiesa è un rifacimento settecentesco dell'originaria romanica, ma conserva la magnifica porta fusa a Costantinopoli (1060).  Isolato è il campanile che ha le più tipiche forme campane.  Il  chiostro, detto del Paradiso, accoglie la sepoltura dei cittadini illustri e   benemeriti...   rappresenta  un appartato angolo di Oriente.
Nel campo gastronomico è famosa la Pastiera, Dolce delizioso a base di ricotta.


E i limoni di Amalfi? .......Diciamo meglio.....e i cedri? sono speciali e completano profumando questo angolo  di sogno.....

Riflessione......boomerang


Boomerang e cattiveria.......tornano sempre  indietro!!!!!!!!!!

Riflessione......si


....non dire sempre si !

Ricetta ......crespelle agli asparagi




Preparare  12 crespelle con uova farina e latte....... ormai tutte sapete come farle.........
Nel frattempo pulire  12 asparagi verdi  e lessarli in piedi legati fra loro....scolarli e lasciarli raffreddare.    In una ciotola preparare 400 gr. di ricotta freschissima di pecora e passarla al setaccio aggiungendo una manciatina di prezzemolo tritato e 4 cucchiai di formaggio grana grattuggiato, un pizzico di sale e pepe., due tuorli d'uovo lessati e spezzettati........Miscelare l'impasto e sistemarlo sopra ogni crespella,   formare dei cannelloni che sistemerete in una pirofila da forno.  Passare gli asparagi in un padella e insapolirli con una noce di burro, sistemandoli poi fra una crespella e l'altra.
Ciò fatto versare sopra tutto un pochino di besciamella, anche già pronta,  purchè di buona marca, una spolveratina di parmigiano e in forno per 15 minuti a 180°.



domenica 8 gennaio 2012

Primo consiglio dell'anno.........



Prima di stringere la mano.........ad un nuovo amico...    
contati le dita!!!!!!!!!!!!!


venerdì 6 gennaio 2012

Befana 2012..!




             ......e vai!!!!!!!!!!!!! al prossimo anno!!!

pensaci....e rifletti

        Non preoccuparti del fatto che la gente non ti conosce.......

                           preoccupati del fatto che forse non meriti di essere conosciuto     !!!!!!!!!!!!!!!!!!