mercoledì 6 novembre 2013

Italia mia......" Le ceramiche di Giovanni De Simone " Palermo

Che sono innamorata della ceramica....penso di averlo fatto capire......
E' cosi calda e bella in tutte le sue espressioni.....la creatività in questo campo è infinita...Avendo avuto un negozio a Roma per molti anni, sotto il nome " La bottega di Tun Pun" dove oltre alla mia fantasia vendevo oggettistica particolare,  e molte cose in ceramica..... ho avuto modo di trattare ceramiche a non finire......



Ho conosciuto così le bellissime opere di Giovanni De Simone, ceramista di nobile famiglia palermitana.......( 1931 - 1991 )
Le sue creazioni che guardano a Picasso, Matisse, ecc. sono il simbolo dell'allegria.  belle, solari....colorate.....famoso il suo rosso-arancio  che firma le sue ceramiche





Ho la fortuna di avere alcuni pezzi decorati proprio dal maestro De Simone e non dai suoi allievi. Dallo studio di De Simone sono nati degli artisti che, dopo la sua scomparsa, continuano a produrre questi pezzi di arte siciliana..........
L'Azienda ha raggiunto grandi livelli consolidando la produzione, migliorandola....." Ceramiche De Simone"-
Molte opere di Giovanni De Simone sono nei più importanti musei del mondo, fra cui quello di Faenza ( potrete riconoscerne una, da me presentata nel post di Faenza).

Chi avrà occasione di capitare a Palermo non deve mancare di andare a visitare lo Stabilimento dove sono in vendita dei lavori ad un buon prezzo lievissimamente fallati.

2 commenti:

  1. Sebastiano_Roman19 settembre 2014 13:19

    Cara Tunni29, sono un estimatore di Giovanni de Simone da una vita oramai e le confermo che le uniche persone in grado di ridar vita a questa splendida figura artistica sono le figlie...ed in particolare modo Susanna. Non parliamo di artisti nati dopo la sua scomparsa...poichè stiamo parlando di semplici operai che sotto il suo determinato ordine riproducevano ciò che gli serviva.Infatti Giovanni de Simone non ha mai avuto allievi. Non misceliamo le cose; mi scuso nel caso in cui si fosse sentita offesa e la invito dunque a prendere contatti con Susanna e la sua mamma Eliana (moglie di Giovanni) per conoscere intimamente la storia del meraviglio Giovanni. Cordialità. Dott. Sebastiano Romano

    RispondiElimina
  2. Suona alquanto strano che il dott. Sebastiano Romano, a quanto pare amico della famiglia De Simone, possa affermare una simile sciocchezza...
    Il maestro, durante la fase del suo massimo splendore, arrivò ad avere un numero superiore a ben 300 artisti alle sue dipendenze. E' ovvio, dato le richieste di mercato, che tutte le opere in commercio non furono fatte di Suo pugno, bensì dai suoi allievi/dipendenti che ancora oggi portano avanti la tradizione del marchio unico ed originale "Ceramiche De Simone".
    Le figlie, hanno anch'esse appreso dalla scuola del del padre, ma hanno perso il marchio dichiarando fallimento. Nonostante ciò, si ostinano a produrre merce che non può portare, per ovvie ragioni legislative, il marchio Ceramiche De Simone.
    Quindi, diffidate dalle imitazioni! Se non c'è scritto non è l'originale!

    RispondiElimina